Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Disabilita l'adblock

Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Chiudi

Matteo
Moretto

Dall'offerta del Milan al boom al Verona: quanto vale oggi Antonin Barak
barak-verona-image

Di sinistro ma anche di destro. D'esterno, di punta, di testa. In anticipo, con forza. Antonin Barak gioca (e segna) in ogni modo con la maglia del Verona addosso, fa la differenza e i numeri lo dicono forte e chiaro: 20 partite di campionato, 5 gol e 2 assist. Prestazioni di livello, rendimento costante, il fiore all'occhiello di una macchina che viaggia a un ritmo... europeo. 

 

 

Il trequartista ceco classe 1994 è nel pieno della sua maturità e il Verona è riuscito a strapparlo all'Udinese nel corso dell'ultimo mercato estivo in prestito con obbligo di riscatto fissato a 6 milioni di euro. Insomma, un affare. Anche perché - ad oggi - è valutato almeno 13 milioni in vista di giugno. Chi lo vuole si faccia sotto, ma alle condizioni del Verona

 

 

La trattativa tra Verone e Udinese è stata lunga, durata quasi un mese, e stancante, perché il muro dei friulani non crollava in nessun modo, ma la perseveranza del ds dell'Hellas Tony d'Amico ha avuto la meglio. Decisiva anche la volontà del ragazzo che ha fortemente voluto vestire gialloblù. E che - ricordiamolo - nel 2018 avrebbe potuto indossare quella rossonera del Milan come disse l'ex dirigente dell'Udinese Pradé: «Mirabelli al Milan ci ha fatto un’offerta molto importante, abbiamo deciso di tenerlo». Probabilmente avrebbero dovuto puntarci anche qualche anno dopo, perché il Barak di Verona sta facendo scintille, per la gioia di Juric&co. 

SCROLL TO TOP