Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Disabilita l'adblock

Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Chiudi
profile picture

Redazione

profile picture
profile picture
Dzeko e la voglia di Inter: una rinuncia che ha permesso la rinascita
dzeko-barella-inter-sheriff-image-gpo

Nove gol in diciotto partite tra Serie A e Champions. Romelu Lukaku è già dimenticato. Edin Dzeko è diventato la torre di Simone Inzaghi, ma anche il giocatore di cui non può fare a meno. Ma come si è concretizzato il suo arrivo all'Inter dopo due stagioni di flirt mai concretizzato?

Prima dell'amichevole pre Ferragosto contro la Dinamo Kiev era già tutto fatto con un indennizzo di 1.5 milioni di euro alla Roma in caso di qualificazione in Champions dei nerazzurri. Ma mancava ancora l’ultimo passo per renderlo a tutti gli effetti un giocatore dell’Inter.

L’ufficialità è slittata ad arrivare perché all’entourage del giocatore, una volta compilati i documenti con l’Inter, è arrivata una mail dalla Roma che chiedeva a Dzeko di firmare una sorta di liberatoria accettando di rinunciare al suo stipendio con i giallorossi per il mese di luglio e i primi 10 giorni di agosto.  

Tale richiesta ha causato risentimento all’attaccante bosniaco, sia perché questa rinuncia non era stata pattuita, sia perché comunque lo stipendio di quei 40 giorni, considerato il suo ingaggio alla Roma da 7.5 milioni all’anno, non era un dettaglio da poco.

La situazione si è potuta sbloccare, quando Dzeko ha accettato di rinunciare a metà del suo stipendio per il mese di luglio e ai primi 10 giorni di agosto (ovvero a circa 500mila euro netti, che corrispondono a 1 milione di euro lordi) pur di confermare la sua ufficialità in nerazzurro e scendere in campo immediatamente (con gol).  

Il nulla osta infatti è arrivato a ridosso della partita e il nuovo numero 9 dell’Inter si è subito sistemato al centro dell’attacco di Simone Inzaghi. Per lui 45 minuti in campo da titolare, un gol e la sensazione di poter fare ancora male a tante difese nonostante i 35 anni, già confermata in questi primi mesi in nerazzurro.

SCROLL TO TOP