Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Disabilita l'adblock

Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Chiudi
profile picture

Redazione

profile picture
profile picture
Le grandi intuizioni di Preziosi. Da Milito a Piatek, storie e retroscena.
milito-criscito_man3385

Preziosi e le grandi intuizioni. Negli ultimi anni il presidente del Genoa é sempre stato protagonista di grandi scoperte. Giocatori arrivati in Italia da semi sconosciuti poi venduti a peso d’oro alle grandi del nostro campionato. L’ultimo? Eldor Shomurodov. 
L’attaccante uzbeko arrivato lo scorso anno dal Rostov è ufficialmente un nuovo giocatore della Roma di Josè Mourinho. Un’operazione da 17,5 milioni più 2.5 di bonus.L’ennesima grande colpo messo a segno da Preziosi, soprattutto per quanto riguarda gli attaccanti.  

 

Si tratta di amori a prima vista. Nel caso di Diego Milito, amori che poi ritornano negli anni. È infatti il 2008 e il Genoa è alla disperata ricerca di un attaccante. A pochi minuti dal gong arriva l’idea giusta: riportare a Genova “il Principe”. Diego farebbe carte false per tornare in Italia e spinge con il Saragozza per essere ceduto. Certi amori non finiscono mai. Arriverà all’ultimo secondo, anche grazie al grande lavoro del suo agente Pastorello. Per la gioia di Preziosi e dei tifosi rossoblù. A fine anno i gol di Milito saranno 24 e il Genoa arriverà in Europa League.  

 Fiuto, intuizione e lungimiranza. Queste le qualità giuste da avere nella scelta di un giocatore. Pensare in prospettiva. Quello che è successo a Preziosi nella scelta di Piatek. In realtà é bastato poco, due minuti di video in cui il centravanti faceva solo gol. Gol a raffica. 
Lo voglio subito” fu la prima esclamazione del patron. E in pochi minuti chiuse la trattativa: 3 milioni e mezzo più uno di bonus. Un guizzo ben ripagato. Il centravanti polacco infatti in 6 mesi segnò 13 reti prima di essere venduto al Milan per 35 milioni di euro. 

 Dopo Piatek quest’estate è stata la volta di un altro centravanti polacco: Aleksander Buksa. Anche in questo caso sono bastati pochi video al patron del Genoa per innamorarsene. Colpo di fulmine. L’attaccante classe 2003, avendo segnato a 16 anni e 223 giorni è diventato il più giovane marcatore della storia del Wisla Cracovia. Ora è pronto a stupire anche in rossoblù. Anche perché si sa, le intuizioni di Preziosi in quanto a centravanti... difficilmente sbagliano.

SCROLL TO TOP