Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Disabilita l'adblock

Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Chiudi
profile picture

Redazione

profile picture
profile picture
Milan, il punto sul rinnovo di Leao e la vicenda con lo Sporting
leao-milan-image-gpo-min

Questione di ambizioni, cuore ma anche economica. Sono i tre cardini su cui gira la porta del rinnovo di Rafael Leao con il Milan. Il portoghese, richiesto la scorsa estate del Chelsea, ha il contratto in scadenza nel 2024 e la possibilità di farlo firmare a zero il prossimo anno fa gola alle big europee, specialmente le inglesi.

Anche per Leao liberarsi gratis sarebbe un affare per poter poi chiedere uno stipendio più alto alla nuova squadra. Ma non è uno scenario al momento così possibile perché Rafa non ha nascosto di voler continuare con il Milan. 

La vicenda con lo Sporting 

Dopo il mondiale personalmente positivo in Qatar, Leao appena tornato a Milanello ha postato su Instagram una foto accompagnata dalla didascalia “back home”. Sicuramente un segnale d’amore. Amore che gli hanno anche consigliato di mantenere alcuni grandi ex del nostro calcio. Ma sul piatto c’è una vecchia storia, finita male. Soprattutto dal lato economico.

 

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Rafael Leão (@iamrafaeleao93)

È l’estate del 2018 quando il portoghese, come altri suoi compagni, rescinde unilateralmente il contratto con lo Sporting Lisbona dopo l’aggressione subita dai tifosi della Raça Leonina dopo la mancata qualificazione in Champions League. Una cinquantina di ultras incappucciati fecero irruzione nel centro sportivo aggredendo l’allenatore Jorge Jesus, i suoi collaboratori e gli stessi giocatori. Tra cui Rafa Leao. Così la rescissione, della quale approfittò il Lille per metterlo sotto contratto prima di venderlo al Milan nel 2019 per una cifra vicina ai 30 milioni di euro. 

 

L'interesse del Lille

Il club portoghese ha fatto causa ai suoi ex calciatori e il Tas ha obbligato loro a risarcire lo Sporting per il danno subito: 16,5 milioni di euro è la cifra che Leao deve ai suoi vecchi datori di lavoro. L’attaccante provò a fare ricorso ma la Corte d’Appello confermò la prima sentenza. Ora Leao guadagna due milioni di euro più bonus al Milan, una cifra che non può coprire la multa che gli è stata comminata. La proposta di Maldini e Massara è importante: un prolungamento a 7 milioni di euro a stagione. Una cifra già alta, in questa gestione un contratto simile è stato siglato solamente da Zlatan Ibrahimovic al suo ritorno. Il giocatore sta riflettendo, la fiducia cresce.

 

Inoltre anche il Lille ha interesse a vederlo rinnovare. Infatti il club francese detiene un diritto del 20% della cifra per cui Leao sarà – o sarebbe – venduto. Con una valutazione di 85 milioni di euro, secondo il sito specializzato Transfermarkt, la fetta di torta sarebbe piuttosto golosa. Una storia di mercato destinata ad accendere il calciomercato del 2023. A gennaio ci sarà un altro incontro con i legali del giocatore, dopo che a dicembre il Milan ha incontrato il papà del giocatore.

SCROLL TO TOP