Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Disabilita l'adblock

Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Chiudi

Valentino
Della Casa

Il bivio di Locatelli e il gol in Nazionale: così il Sassuolo ha convinto il Milan
locatelli_nazionale_italia_getty

Pochi gol, ma buoni. E belli. Pensiamola un po’ come preferiamo, ma Manuel Locatelli, adesso, non è più una sorpresa, o un giovane da far crescere. È una certezza, e la prossima estate il suo nome sarà spesso nei titoli dei giornali come nome caldo del calciomercato. Se poi il Sassuolo lo lascerà partire, non è dato saperlo, ma la sostanza non cambia: e la rete contro la Bulgaria, la prima con la maglia della Nazionale, è la prova che la maturità ora è raggiunta davvero.

 

Il Sassuolo ci sperava, e per questo nel 2018 aveva presentato l’offerta giusta. O meglio, giusta per la nuova dirigenza del Milan, perché prima i “no” erano arrivati, e anche belli secchi. 2 milioni subito per aprire il prestito, 10 per l’obbligo di riscatto e altri 2 in base al raggiungimento degli obiettivi. Totale, 14 milioni di euro, che il nuovo proprietario (il fondo Elliott) aveva deciso di accettare, cambiando la linea dettata dal precedente ds, Massimo Mirabelli.

 

 

Quell’estate, il suo telefono aveva squillato molto: Sassuolo, sì; ma anche il Cagliari. Giulini più volte era andato a Casa Milan per proporre un acquisto a titolo definitivo del giocatore, che al Milan nel 2016 si era presentato con gol decisivi come questo.

Poche ma belle, appunto: 3 reti quest’anno; 2 nella stagione 2016/2017, la prima davvero al centro del nuovo Milan. Poi, l’estate dopo, il calciomercato: un tira e molla piuttosto lungo. “Ah, lo vuole anche il Sassuolo? Ci siamo anche noi”, aveva rimarcato più volte il numero uno del Cagliari, senza, però, incontrare un riscontro positivo da parte di Mirabelli, il cui piano era quello di trattenere il giocatore per farlo crescere al fianco di Kessié (il suo retroscena).

Il tentativo della Juve

Questioni di bilancio avevano poi portato ad altre scelte. A fine luglio, l'addio di Mirabelli al Milan; a metà agosto, quello di Locatelli. Ma alla fine possono sorridere tutti. E il Sassuolo (a cui il centrocampista aveva segnato, con la maglia rossonera, il suo primo gol in carriera) adesso potrà pensare a una possibile plusvalenza. A proposito, la scorsa estate a farsi avanti era stata la Juventus, ma i neroverdi avevano detto di no. A posteriori, non è andata così male.

SCROLL TO TOP