Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Disabilita l'adblock

Chiudi
Grand Hotel Calciomercato

Chiudi
profile picture

Redazione

profile picture
profile picture
Juventus, cosa manca per il “Pogback”
pogba_image

Manchester e Torino. La carriera di Paul Pogba ha avuto, finora, due tappe. Dai Red Devils alla Juventus nel lontano 2012, per poi fare nuovamente ritorno in Inghilterra nel 2016. E ora il “Polpo” si appresta a ritrovare i colori bianconeri. 

 

 

 

 

Juventus, il punto sulla trattativa con Pogba



La Juventus spinge per il ritorno di Pogba. Le sensazioni, dalle parti della Continassa, sono positive. Tutto è partito dal 16 maggio scorso, il giorno del meeting tra la dirigenza bianconera e Rafaela Pimenta - con cui è atteso un incontro nelle prossime ore per definire i dettagli - agente del francese.

 

 

 

 

La Juventus mette sul piatto un contratto da 8 milioni di euro a stagione più bonus per un triennale con opzione per il quarto anno. Una cifra importante, ma sicuramente inferiore rispetto alle proposte dello stesso Manchester United e del Psg. I parigini, però, hanno dovuto attraversare una fase di stand-by, con il club bianconero che ne ha approfittato. 

 

Nei giorni scorsi, il Manchester United ha annunciato l’addio di Pogba a parametro zero. La prossima settimana sarà decisiva per la Juventus per avere l’ok definitivo del giocatore, con il francese che ha già dato la sua disponibilità al trasferimento. 

 

 

 

 

Il legame con la Juventus

 


Torino è rimasta nel cuore di Paul. Un legame forte, reale. Sono passati sei anni dal suo ritorno a Manchester. La sensazione, però, è che poche cose siano cambiate dall'estate del 2016. L’amore per la Juventus in primis. Lontani ma vicini. I tifosi bianconeri non hanno mai smesso di sognare il ritorno di Paul. Sei anni dopo, quel sogno potrebbe trasformarsi in realtà.

SCROLL TO TOP